Quando le chilocalorie non sono tutto

La “chilocaloria” è per definizione l’energia necessaria per innalzare di 1 °C la temperatura di 1 Kg di acqua distillata posta a livello del mare e tale unità di misura viene utilizzata in biologia e nutrizione per indicare l’apporto energetico di un alimento. Ogni alimento ha un determinato apporto energetico dovuto alla sua diversa composizione in macronutrienti e ovviamente alla quantità assunta:
• I grassi forniscono in media 9 Kcal per grammo
• I carboidrati forniscono in media 3,75 Kcal per grammo
• Le proteine forniscono in media 4 Kcal per grammo
Da questo si evince che, sebbene due alimenti possano avere lo stesso contenuto energetico, essi possono essere molto diversi in composizione nutrizionale e quindi in qualità (vedi immagine).

TabellaCalorie

Tenere d’occhio il valore energetico di ciò che si mangia è fondamentale per evitare di introdurre più energia di quella necessaria ed incorrere così in una malnutrizione per eccesso con gravi conseguenze per la salute; ma oltre al numero delle chilocalorie apportate da un alimento occorre valutare la qualità nutrizionale di ciò che mangiamo ovvero l’origine di queste chilocalorie. Se così non fosse per assurdo un uomo con un fabbisogno energetico giornaliero di 2000 Kcal potrebbe rifornire il suo corpo di questa energia prendendo una torta alla crema da 2000 Kcal e mangiarla nell’arco della giornata! Assurdo!
Pertanto mangiare un alimento a basso contenuto calorico (la classica barretta ai cereali “con meno di 100 Kcal”) non ci dà la sicurezza che stiamo mangiando un qualcosa che non ci fa male o meglio che ci fa addirittura bene come qualche pubblicità vorrebbe far credere, ma occorre sempre controllare la composizione nutrizionale: molto spesso questi snack hanno un moderato apporto calorico ma sono ricchi in zuccheri semplici; allo stesso modo fissare il numero delle chilocalorie apportate da un pasto (esempio colazione o spuntino) e raggiungerle con biscotti farciti o con qualunque altro alimento non significa che stiamo facendo un pasto adeguato.
Quindi fate attenzione al numero delle chilocalorie (importante per non eccedere) ma valutate bene anche la qualità nutrizionale di ciò che mangiate!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Blog e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...